Chinese (Simplified)EnglishFrenchGermanIndonesianItalianSpanish
Alte Vie, Dolomiti

Trekking Italia: 5 meravigliosi itinerari di Trekking adatti a tutti

Posted by

L’Italia non è famosa solo per il suo cibo, la sua storia e le sue città d’arte. Ha anche una grande varietà di opzioni escursionistiche che sono perfette per scoprire destinazioni meno turistiche, ma con panorami così suggestivi da togliere il fiato.

Parco Nazionale delle Cinque Terre, Liguria

 Parco Nazionale delle Cinque Terre, Liguria, CARTINA

Le Cinque Terre sono la zona più famosa della Liguria ed attrae ogni anno milioni di turisti. Il modo perfetto per visitare i cinque affascinanti borghi color pastello che sono disposti su scogliere a picco sul mare è percorrere il Sentiero Azzurro.

Questo percorso ha una lunghezza totale di circa 12 Km, da Riomaggiore a Monterosso. La difficoltà è bassa e il tempo di percorrenza totale di aggira intorno alle 5-6 ore. Lungo il cammino si possono trovare restringimenti, tratti scivolosi e dirupi, quindi fare sempre attenzione. L’itinerario è suddiviso in 4 tratte che collega tra loro tutti e cinque i Borghi.

Tratto Riomaggiore – Manarola (via dell’Amore)
Lunghezza percorso: 1 Km. Tempo medio di percorrenza: 20 min. Difficoltà: nessuna, è attrezzato con elevatori per invalidi.

Tratto Manarola – Corniglia 
Lunghezza percorso: 3 Km. Tempo medio di percorrenza: 1 ora. Difficoltà: lieve.

Tratto Corniglia – Vernazza
Lunghezza percorso: 4 Km. Tempo medio di percorrenza: 2 ore. Difficoltà: lieve.

Tratto Vernazza – Monterosso
Lunghezza percorso: 4 Km. Tempo medio di percorrenza: 2 ore. Difficoltà: lieve.

Dormire nelle Cinque Terre: le migliori soluzioni Low Cost

Parco Naturale “Terra delle Gravine”, Puglia

Il Parco delle Gravine è una riserva naturale in Puglia, nella provincia di Taranto tra Matera, Salento e Valle d’Itria. Una riserva naturale che include ben 14 Comuni ed istituita nel 2005 come Parco Naturale Regionale “Terra delle Gravine”, incastonata tra i colli della Murgia tarantina e il Mare Jonio. Un avventuroso viaggio tra imponenti solchi erosivi, un Canyon made in Italy con gole che possono arrivare fino a 200 mt di profondità. Visitare queste zone, vi permetterà di ammirare cavità carsiche, fortezze diroccate, chiese e grotte rupestri che si aprono su carrubi secolari o bacini acquiferi inaspettati. Diversi sono i percorsi che possono essere scelti, proprio in funzione del proprio livello di preparazione, sebbene la maggior parte dei sentieri siano rivolti a tutti.

Per chi fosse interessato ad approfondire, lascio il link per scaricare gratuitamente Le Strade del Parco: Itinerario, Luoghi ed attività nel parco delle Gravine. Soc. Coop. NOVELUNE a.r.l.

Matera: Cosa vedere e Dove dormire

Alte Vie, Dolomiti

Il modo più bello di scoprire queste fantastiche montagne è percorrere uno dei percorsi delle Alte Vie delle Dolomiti, entrate nel patrimonio mondiale dell’Unesco. Questa catena montuosa, è uno dei paesaggi montani più belli del mondo grazie alle sue pareti verticali e profonde vallate, dove si snodano diversi sentieri alla portata di qualsiasi escursionista dotato di un minimo di equipaggiamento e di pratica della montagna.

Sono previste numerose varianti ai margini dei percorsi base, che, pur senza presentare forti difficoltà alpinistiche, richiedono prudenza e l’accompagnamento di guida o di compagni provetti per i meno esperti. In estate è consigliabile prenotare il pernottamento in rifugio con largo anticipo.


Valtellina, Lombardia

La Valtellina è una vasta area che si estende per 200 km nella regione settentrionale della Lombardia, nel mezzo delle Alpi. Questa zona è spesso oscurata dalle Dolomiti, ma è altrettanto fantastica e merita sicuramente un viaggio. I suoi parchi e riserve naturali, costituiscono più di un terzo della regione della Valtellina e i famosi sentieri escursionistici includono:

L’Alta Via della Valmalenco: percorribile in otto tappe, ha una lunghezza complessiva di 110 km e percorre l’intera catena montuosa della Valmalenco, passando dal gruppo del Disgrazia a quelli del Bernina e dello Scalino

La Gran via delle Orobie: con una lunghezza di 130 km e ad una quota media di 1.800 m, collega Delebio ad Aprica ed è il principale itinerario escursionistico del Parco delle Orobie Valtellinesi.

La Valtellina è infine interessata anche dalla Via Alpina, una rete di 5 itinerari escursionistici attraverso gli otto Paesi dell’arco alpino e dal Sentiero Italia, uno dei trekking più lunghi del mondo di oltre 6000 km che attraversa gli Appennini e le Alpi. Non ti resta che sceglierne uno!

Leggi anche Il ponte tibetano più alto d’Europa nel cuore della Valtellina

Stromboli, Isole Eolie, Sicilia

Situato in una delle zone più remote d’Italia, lo Stromboli è il gioiello delle Isole Eolie. Per gli amanti della natura, la salita al cratere è una delle esperienze da non perdere qui in Italia, ma attenzione: quest’isola contiene uno dei tre vulcani attivi in ​​Italia, quindi non è possibile fare escursioni qui ogni giorno.  L’attività vulcanica, che nel 2002 portò al collasso di una parte della Sciara del Fuoco con il conseguente maremoto, ha interdetto per due anni la salita al cratere. Nel 2005 grazie ad una nuova regolamentazione e riorganizzazione dei sentieri sono riprese le escursioni.

Ad oggi, l’accesso è libero fino i 400 mt di altezza; superata questa quota è obbligatorio essere accompagnati dalle guide vulcanologiche o alpine. I sentieri escursionistici che conducono fino a quota 900 mt, è stata realizzata dall’azienda forestale regionale e dalla Protezione Civile che, insieme, hanno progettato e creato dei sentieri più agevoli e sicuri.

Leggi anche

Golf in Portogallo – I migliori campi da Golf in Algarve

Bali Low Cost: Quanto costa un Viaggio a Bali

Perché viaggiare fa bene alla salute?

Se ti è piaciuto il nostro articolo, iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter ed entra a far parte della nostra Community. Scopri tutte le novità e connettiti con gli altri viaggiatori di Report24Up!

Trekking & Sports: le migliori offerte Amazon
Booking.com

TI POTREBBE INTERESSARE