jujuy

Partire per Jujuy: un viaggio nella splendida cultura argentina

Posted by

Se sei un viaggiatore avventuroso, dovresti avere come destinazione in programma, una visita alla Provincia di Jujuy, in Argentina. Quattro regioni da vedere, totalmente diverse tra loro, ma racchiuse in un unico luogo: Puna de Atacama, la bellissima Quebrada de Humahuaca, le fertili Valli (Valles) e le foreste pluviali tropicali nello Yungas.

In particolare, alcuni dei luoghi più visitati – diventate tappe obbligatorie se venite a Jujuy – sono la Collina di 7 Colori, il Percorso de Los Colorados (entrambi situati a Purmamarca), Salinas Grandes, Pucara de Tilcara e la Serranias del Hornocal (a Humahuaca).

collina dei sette colori

La Quebrada de Humahuaca è stata dichiarata patrimonio culturale e naturale dell’umanità nel luglio 2003 dall’UNESCO, grazie ai suoi paesaggi e alle sue città che conservano molti resti pre-colombiani e coloniali.

Qui è possibile visitare Quebrada de Chulín – o Inca Cueva – arrivando in auto fino ad Azul Pampa e proseguendo a piedi per circa 4 km lungo il letto del fiume Chulín, ad un altitudine di circa 3.500 metri. Data la moderata difficoltà del percorso, consiglio vivamente di avvalervi di una guida.

Arrivando nel sito archeologico di Chulín, potrete ammirare petroglifi, le famose incisioni rupestri della regione. Oltre 200 iscrizioni su pareti e soffitti, perfettamente conservate, risalenti a più di 10.000 anni fa. Per il percorso guidato offerto all’ingresso del percorso e che conduce fino alle grotte inca, è richiesta una quota d’ingresso di circa € 90.

Un altro punto che potete visitare, se siete avventurosi, sarà la Gola del Diavolo, situata dove sorgono le famose cascate dell’Iguazú. Qui, i visitatori possono avere una visione avvincente delle acque del fiume Iguazú che cadono mentre agitano una nuvola di suoni e spruzzi.

Se ti piace osservare le stelle, un’altra escursione indimenticabile a cui puoi partecipare, è al “la notte delle stelle”. E’ un tour notturno organizzato nell’area salina Salinas Grandes – un tragitto di un’ora e mezza da Purmamarca – dove potrai osservare l’immensità del nostro cielo senza che nulla ostruisca la visione tra te e il paradiso.

All’interno delle Valli Jujeños è presente una grande varietà di luoghi da visitare. Piccole cittadine che ti regaleranno momenti di pace, ed la cultura gaucho che ti mostrerà la tradizionale cultura argentina. Ancora oggi comunque l’Argentina è terra di gauchos: il folklore è una musica che tutt’oggi si ascolta in tutte le famiglie; l’asado rappresenta festa, famiglia, amicizia e condivisione.

Se sei appassionato di escursioni, senza dubbio non puoi perderti la gita nel cuore della foresta di Yungas, nel Parco Nazionale di Calilegua. La fauna qui, è ricca e varia; ci sono giaguari, puma, tapiri, due specie di pecari, due specie di corzuela o cervo dei monti, yaguaretes, huemules, scimmie, scoiattoli e una gran quantità di uccelli locali.Tra gli alberi tipici della zona sono da notare il palo borracho, il cedro, l’alloro, la tipa blanca, il lapacho rosado, la quina e la noce.

Quando visitare Jujuy?

La stagione migliore per visitare Jujuy sono sicuramente i mesi di aprile a giugno e da settembre a novembre, così da godere di un buon clima mite e poco piovoso.

Se decidi di far visita in questa zona dell’Argentina tra dicembre a marzo, ricordati di partecipare ad alcuni eventi. Infatti, nel mese di gennaio si festeggia l’Elnero Tilcareño con sport, musica ed attività culturali.

Mentre, se decidi di partire tra febbraio e marzo, assicurati di partecipare al grande Carnevale nella Quebrada, una delle più grandi e affascinanti celebrazioni che si tengono in Argentina. Ogni anno, a partire dal sabato, a 50 giorni prima della Pasqua, le tradizioni dei nativi danno vita ad un’animatissima festa, dando vita ad otto giorni di danze e bevute copiose.

Ti interesserà sapere che durante l’animato Carnevale argentino, i prezzi di pernotto e ristorazione, tendono a salire di molto rispetto alla bassa stagione a Jujuy, per poi riabbassarsi non appena terminata la celebrazione fino a Pasqua.

A seconda dell’area in cui scegliere di soggiornare, potete trovare camere a partire da € 38, mentre per mangiare saranno disponibili anche piatti da € 4 a persona, fino a circa € 25 o più. Se cercate un riferimento specifico su dove mangiare e/o dormire, non esitare a contattarci.

Se visitate Jujuy, non dimenticare di portare con te tanta voglia di camminare e di perderti tra i suoi sentieri e la sua cultura. Vivrai in un posto colmo di paesaggi strabilianti, costumi e cibi tipici sopra ogni aspettativa. L’energia e la magia che si può respirare in questi magnifici luoghi ti farà innamorare delle persone e di ogni posto in cui metterai piede.

Condividi l’articolo se ti è piaciuto 🙂

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter ed entra a far parte della nostra Community. Scopri tutte le novità e connettiti con gli altri viaggiatori di Report24Up! Inviaci le tue Storie di Viaggio e condividi le tue esperienze con gli altri Travellers in giro per il mondo.

Leggi anche

Costiera Amalfitana in due giorni: ecco cosa visitare

ALPE SANGIATTO ED IL GRANDE EST DEL DEVERO

Indonesia: i Templi più belli di Bali

Le 7 lagune di Baltinache: San Pedro de Atacama