tunisi

I 5 posti più belli da visitare in Tunisia

Posted by

1 – Cartagine

In molti credono che ci sia rimasto poco della Cartagine punica dopo che fu distrutta dai romani. Ma non è così. Infatti, nel I secolo d.C. Cartagine venne ricostruita per opera dei romani stessi. Ad oggi, tra i resti degli edifici precedentemente lasciati indisturbati e quelli della capitale della Provincia romana d’Africa, Cartagine rappresenta una delle meraviglie tunisine che senz’altro dovrebbe essere visitata.

Cartagine punica, Tunisia

I siti archeologici romani includono le Terme di Antonino, le più grandi terme costruite fuori le mura di Roma. Qui, è possibile ritrovare anche i resti della Cartagine Punica, tra cui un forno e il cimitero. Inoltre, saranno visibili anche l’Anfiteatro, colonne, case rupestri romane e le cisterne di acqua posizionate accanto ad una piccola sezione dell’acquedotto romano.

Ovviamente, molti altri resti della Cartagine romana e punica si trovano all’interno del Museo di Cartagine, dove sono custoditi moltissimi dettagli sulla storia della città. Potrai vedere manufatti e resti di costruzioni che sono stati scoperti durante i vari sviluppi e ammodernamenti della città. Un viaggio raccontato attraverso mosaici, sculture e tantissimi altri reperti storici del paese.

Museo di Cartagine, sito archeologico in Tunisia

Villaggio di Matmata

In verità, la località del Nord Africa era quasi del tutto sconosciuta fin quando fu scelta nel 1977 come set di Guerre Stellari – Star Wars, Episodio IV – Una nuova speranza. Arroccato a 600 metri di altitudine, il Villaggio di Matmata conta circa 1800 abitanti ed è situato alle porte del Deserto del Sahara. E’ caratterizzato da una singolare architettura troglodita costruita dai popoli berberi per difendersi dal caldo dei mesi estivi. Il periodo migliore per visitare il villaggio è sicuramente quello compreso tra ottobre ed aprile, quando le temperature diurne si mantengono su valori gradevoli, con punte che possono toccare massimo il 30 gradi.

Villaggio di Matmata
Villaggio di Matmata

Alberghi Trogloditici a Matmata

Medina di Sousse

Sousse ha il fascino di una città storica e le attrazioni di una grande città. Si apprezza in ogni stagione in quanto i suoi punti forti non si limitano al suo lungomare. Le spiagge del centro offrono un interesse limitato, ma i bar alla moda, i ristoranti ed il quartiere storico della Medina sono qui per compensare. Per i più avventurosi, Sousse può essere un punto di partenza verso Tozeur e le oasi del sud.

Addio al sudore sotto il seno! Ecco il nuovo “Don’t Sweat It” di Belly Bandit

La Medina di Sousse è senza dubbio una delle più belle del paese. La via principale permette di risalire fino alla Grande Moschea. Costruita nel IX secolo, è stata edificata sulle fondamenta di un antico forte. Ad ovest della Grande Moschea, si erge il Ribat che si presenta come un’impressionante fortezza. All’interno, si possono vedere delle sale di guardie che hanno sbocco su un vasto cortile.

Parco nazionale di Ichkeul

Il Parco nazionale di Ichkeul è una riserva naturale protetta della Tunisia, istituita nel 1977 e dichiarata Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO nel 1980.

Il parco sorge attorno al Lago Ichkeul ((AR) : بحيرة اشكل), un lago situato nei pressi delle coste del Mar Mediterraneo. Il lago e le paludi del sono un centro importante per centinaia di migliaia di uccelli migratori ogni anno.

Tra gli “ospiti” del lago si possono notare anatre, oche, cicogne e fenicotteri rosa. Tra il 1996 ed il 2006 è stato inserito tra le biosfere in pericolo e le dighe costruite sugli immissari ha causato pesanti cambiamenti all’equilibrio ecologico di lago e paludi.

Le dighe hanno nettamente diminuito l’afflusso di acqua nei laghi e nelle altre pozze di acqua dolce, facendo in modo che le macchie di ciperacee lascino il posto a piante più abituate all’acqua salata. Queste modifiche hanno limitato l’afflusso di uccelli migratori a causa della limitata disponibilità di vegetali.

Secondo il sito dell’UNESCO, il governo tunisino ha operato alcune modifiche al fine di addolcire l’acqua e diminuirne la salinità, ma alcuni resoconti della World Conservation Union giudicano la salinità troppo alta e prospettano un azzeramento della possibilità di recuperare l’ambiente originario.

Parco nazionale di Ichkeul

Leggi anche Matera: Cosa vedere e Dove dormire

La Grande moschea di Qayrawan

Una delle più importanti moschee della Tunisia è la moschea di ʿUqba, conosciuta anche come la Grande moschea di Qayrawan, ispirata alla prima casa di Maometto a Medina. Fu costruita da ʿUqba b. Nāfiʿ a partire dal 670 e fu considerata un modello per tutte le moschee successive del Maghreb.

Copre una superficie di 9000 m², con un perimetro di circa 415 m. Comprende una sala di preghiera, un grande cortile, lastricato in marmo, e un massiccio minareto.

Sotto il regno degli Aghlabidi divenne un centro universitario sia per il pensiero musulmano sia per le scienze profane, e il suo ruolo può paragonarsi a quello dell’università di Parigi medievale. Col declino della città, il centro di cultura si spostò verso la Moschea-Università al-Zaytūna di Tunisi.

La Grande moschea di Qayrawan
Booking.com

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter ed entra a far parte della nostra Community. Scopri tutte le novità e connettiti con gli altri viaggiatori di Report24Up!

Leggi anche

10 esperienze da non perdere se vai in Argentina

Trekking Italia: 5 meravigliosi itinerari di Trekking adatti a tutti

Golf in Portogallo – I migliori campi da Golf in Algarve


Non vergognarti delle tue gambe! Se le vene varicose ti imbarazzano, Varikostan è il prodotto che fa per te. Milioni di donne lo usano, e ne sono entusiaste. Che aspetti?

Scopri su Amazon i nuovi Spazzolini Eco Biodegradabile Ecologico Vegan!

Spazzolini Eco Biodegradabile Ecologico Vegan