Giappone: i Templi ed i Santuari più belli di Kyoto

Kyoto è la più grande antica città del Giappone ed è la destinazione turistica più popolare del Paese nipponico. 

La città si trova nel cuore del Giappone occidentale, lungo il lato della Prefettura di Osaka. Con oltre 4.000 monumenti storici come templi e santuari, Kyoto attira milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo in ogni momento dell’anno.

Kyoto, Giappone

Il Tempio di Kinkakuji

Noto, anche come “Tempio del Padiglione d’oro“, il Tempio Kinkakuji (金 閣 寺) è uno dei simboli più famosi della storia del Giappone. Il tempio buddista Zen fu costruito nel 1397, originariamente come villa di riposo dello shogun Ashikaga Yoshimitsu. Dopo la sua morte, la villa fu convertita da suo figlio al tempio Zen della scuola Rinzai. La struttura è circondata da uno stagno, chiamato Kyōko-chi (鏡湖池), “Lago a specchio”, dove vi sono molte isole e pietre sacre che rappresentano la storia della creazione secondo il Buddismo.

Il tempio è uno dei 17 monumenti storici dell’antica Kyoto designati come siti del patrimonio mondiale. In ogni stagione, il tempio mostra scenari sorprendenti collaborando con la splendida natura di Kyoto.

Quota d’ingresso per la visita al Tempio di Kinkaku-ji: 400 yen
 visita al Tempio di Kinkaku-ji
Guarda le Foto Gallery – I Templi ed i Santuari più belli di Kyoto

Il Tempio di Ryoan-ji

Il tempio Ryoanji (龍 安 寺) si trova nella città nord-occidentale di Kyoto ed è famoso per il suo splendido giardino roccioso, entrato a far parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1994, come parte dei monumenti storici dell’antica Kyoto. Il tempio Zen fu costruito nel 1450 e appartiene alla scuola Myōshin-ji del ramo Rinzai del buddismo Zen. È considerato uno dei giardini rocciosi e più belli del Giappone e rappresenta uno dei più celebri esempi di giardino karesansui.

Il Tempio di Ryoan-ji

Il punto più affascinante è che il significato di questo giardino sembra non essere stato ancora del tutto compreso. Il giardino di Ryoanji è stato concepito come un kōan, un indovinello paradossale che aiuta durante la meditazione, grazie ai suoi ricchi significati metafisici.

La disposizione delle 15 pietre che decorano il giardino è stata progettata in modo che, stando seduti sulla veranda, da qualsiasi punto si guardi, saranno visibili solo 14 di loro. Tradizionalmente si ritiene che solo raggiungendo l’illuminazione si possano vedere tutte insieme. Se riuscirai a risolvere questo enigma, scrivici e raccontaci la tua esperienza!

Il Tempio di Ryoan-ji
Quota d’ingresso per la visita al Tempio di Ryoanji : 500 yen

Il Santuario di Kifune

Il Santuario di Kifune (貴 船 神社) è famoso per i suoi gradini in pietra fiancheggiate da pittoresche lanterne rosse su ciascun lato della scalinata, scatto molto popolare su Instagram. Il santuario si trova sul lato settentrionale di Kyoto, nel bellissimo villaggio di Kibune.

Il Santuario di Kifune

Il Santuario è noto sopratutto per le preghiere che i suoi fedeli rivolgono in campo d’amore rendendolo anche uno dei luoghi più amati in cui festeggiare le proprie nozze.

Il santuario presenta un omikuji, o biglietto che predice la fortuna, unico nel suo genere. Per 200 yen è possibile acquistare un pezzo di carta bianco su cui appare la profezia solo quando lo si mette a galleggiare sull’acqua della fontana del santuario.

Il Santuario di Kifune
Quota d’ingresso per la visita al Tempio diRyoanji : Gratuito
Guarda le Foto Gallery – I Templi ed i Santuari più belli di Kyoto

Il Santuario di Fushimi Inari Taisha

Il Santuario di Fushimi Inari Taisha (伏 見 稲 荷 大 社) è diventato il santuario più visitato di Kyoto da quando le iconiche porte torii in vermiglio del santuario apparvero nel film Memorie di una geisha nel 2005. Dedicato a Inari, la divinità del buon raccolto e del successo negli affari, il Fushimi Inari Taisha è il principale santuario Inari di tutto il Giappone (sono oltre i 35.000 i santuari dedicati a Inari venerati nello shintoismo).

Il santuario fu fondato nel 711 – prima che Kyoto diventasse la capitale del Giappone – sul Monte Inari, a 233 metri di altezza. Il tragitto che porta al Santuario di Fushimi Inari richiede circa 2-3 ore di cammino lungo i sentieri della montagna, dove non mancheranno punti di ristorazione e di preghiera.

Ed è proprio durante questo percorso che potrete visitare il Senbon Torii, il lungo tunnel in vermiglio segnato da circa 10.000 porte di torii, un’immagine tipica di Kyoto famosa in tutto il mondo.

Senbon Torii, Santuario di Fushimi Inari Taisha
Quota d’ingresso per la visita al Santuario di Fushimi Inari Taisha: Gratuito

Il tempio di Kiyomizudera

Il nome ufficiale è Otowa-san Kiyomizu-dera (音 羽山 清水寺) ed è un tempio buddista situato in una piccola montagna nella parte orientale di Kyoto. Il tempio fu originariamente costruito nel 778 e fa parte dei Monumenti Storici dell’antica Kyoto e del patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1994.

Il tempio di Kiyomizudera

È sicuramente uno dei luoghi turistici più popolari di Kyoto, noto per la sua grande terrazza in legno che offre una splendida vista sulla città di Kyoto. Tuttavia, Kiyomizudera offre più di una semplice bella vista, in quanto l’esperienza di viaggio inizia molto prima di raggiungere il tempio stesso.

Ci sono solo due strade “ufficiali” chiamate Ninenzaka e Sannenzaka che conducono a Kiyomizudera da Gion. Queste strade sono strette, con una salita abbastanza ripida e quasi esclusivamente ad uso pedonale, costeggiate da negozi, molti dei quali specializzati in souvenir o snack. Una terza alternativa è dirigersi verso una strada chiamata Goiozaka e salire passando attraverso il cimitero adiacente al tempio.

Il tempio di Kiyomizudera
Quota d’ingresso per la visita al tempio di Kiyomizudera: Gratuito

Il Tempio Ginkakuji

Ginkakuji (銀 閣 寺) è un tempio Zen situato nella città nord-occidentale di Kyoto. Il nome ufficiale del tempio è Jishoji Temple ed è anche noto come “Tempio del Padiglione d’argento”.

Il tempio Ginkakuji fu costruito nel 1490 durante il periodo Muromachi dallo shogun Ashikaga Yoshimasa, ad immagine e somiglianza della villa di riposo Kinkakuji – il Tempio del Padiglione d’oro – costruita per suo nonno Ashikaga Yoshimitsu nel 1397. Al posto dell’oro, Ginkaku doveva essere ricoperta da una lamina argentata, ma questo non avvenne mai. Nel 1485 Yoshimasa divenne monaco e prese il nome di Jisho (che significa “Misericordia radiosa”). Da qui il nome ufficiale del Tempio di Jishoji.

 Il Tempio Ginkakuji

Dopo la morte di Yoshimasa, la villa fu convertita in un tempio Zen e ad oggi rappresenta uno dei principali siti turistici di Kyoto, designato patrimonio mondiale dell’UNESCO come parte dei monumenti storici dell’antica Kyoto.

Il giardino di sabbia di Ginkakuji è famoso per la sua scultura di sabbia che si dice rappresenti il Monte Fuji. Un sentiero dietro il giardino offre una via di fuga dalla folla e conduce su una collina dove è possibile godere di una splendida vista del tempio e della città circostante.

La visita a Ginkakuji può essere completata in un’ora, ma la zona circostante è una destinazione ricca di siti famosi, tra cui il Tempio di Chion-in, il Tempio di Nanzenji e il Santuario Heian Jingu.

 Il Tempio Ginkakuji
Quota d’ingresso per la visita al Tempio di Ginkakuji : 500 yen

Guarda le Foto Gallery – I Templi ed i Santuari più belli di Kyoto

LETTURE CONSIGLIATE

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter ed entra a far parte della nostra Community. Scopri tutte le novità e connettiti con gli altri viaggiatori di Report24Up!


VUOI CONOSCERE I LUOGHI PIU’ SEGRETI DI ROMA?
La prima GUIDA con i luoghi più segreti di Roma. Scopri tutti i posti che solo il 5% di turisti e cittadini conosce!

LEGGI ANCHE

Turchia – Le Moschee più belle di Istanbul

Le 10 migliori destinazioni sciistiche in Italia

Viaggi Low Cost in Europa: direzione Tallinn, Estonia!

Thailandia low-cost: Viaggiare in Thailandia senza spendere troppo

TI POTREBBE INTERESSARE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: